Parco Durmitor, Montenegro

Parco Durmitor, Montenegro


Visualizza la Galleria

Il Parco Durmitor, sito Unesco dal 1980, in romanzo balcano significa “parco addormentato” un nome che ben descrive la pace di queste montagne in cui sono presenti pochi insediamenti umani e qualche malga isolata.

In questo paesaggio delle Alpi Dinariche sospeso nel tempo e dominato dal picco Bobotov Kuk, la luce penetra dalle cime più alte attraverso le nubi fino alle praterie punteggiate da balle di fieno a mucche al pascolo.

dumitor park montenegro

©Filippo Poli

Il riverbero dei raggi sulla pietra calcarea fa risaltare la morfologia delle montagne e le sinuose striature grigie che le percorrono, tracce indelebili del passaggio dei ghiacciai.

Un’unica strada si snoda tra i pascoli dove spuntano le “Katuni”, case con tetti di paglia che arrivano quasi fino al suolo, una delle poche tracce della presenza umana in questo spazio immenso e immacolato, abitate quasi esclusivamente dai pastori che vi si traferiscono durante i mesi estivi.

dumitor park montenegro

©Filippo Poli

Negli ultimi vent’anni molti sono migrati altrove, chi è rimasto si occupa della terra, dei greggi e dei pochi alloggi per ricevere i turisti.

Le foto che ho realizzato cercano di rispettare e trasmettere la pace e i grandi spazi di questo massiccio montuoso che sembra rimanere in attesa.

Visualizza la Galleria