Fez Fountains, Morocco

Fez Fountains, Morocco


Visualizza la Galleria

Questo progetto è nato quasi per caso dopo due visite da turista a Fez dove i suk si susseguono senza soluzione di continuità dalla Bab Boujloud fino alla parte bassa della medina, un labirinto in cui le facciate delle case spariscono dietro ai prodotti in vendita senza lasciare nessun punto di riferimento.

 

fez fountain morocco heritage

©Filippo Poli

fez fountain morocco heritage

©Filippo Poli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui si cammina seguendo il proprio istinto, nessuna mappa può aiutarti, solo l’esperienza può guidarti in questo paesaggio cosi intricato ed intenso.

Cercare di seguire un itinerario è pressoché impossibile, la città si avvolge su sè stessa, sale e scende passando da vicoli a cielo aperto a gallerie che sbucano in spazi inattesi. Ho provato a pensare di ricostruire mentalmente la sezione di vie, piazze, scalinate, cortili, tunnel e piccoli giardini, senza successo. Forse l’unica maniera di visitare questa medina è lasciarsi trasportare dal caso e rinunciare ad ubicarsi. Si perdono troppe cose guardando la mappa.

Passeggiando nei vicoli inondati da merce di ogni tipo, intriso di odori e profumi, con tutti i sensi in iperattività, per ben due volte non ho notato nulla.

Al mio terzo viaggio, con ancora in testa la splendida descrizione della vita di questa città fatta da Paul Bowles, ho iniziato a comprendere meglio la struttura di questo dedalo di strade ed ho scoperto delle piccole gemme nascoste: le fonti di Fez, una delle prime città al mondo a costruire un sistema pubblico di distribuzione dell’acqua.

Questa volta alloggiavo al Ruined Garden, e la sua proprietaria, un’inglese qui oramai da molti anni, mi mise in contatto con un grande conoscitore della città che mi aiutò a mappare questo tesoro nascosto e poco valorizzato accompagnandomi in lunghe passeggiate di cui mi è impossibile ricostruire il percorso. Per questa volta ho dovuto rinunciare a prepararmi prima di andare a fotografare scegliendo l’ora migliore per ogni soggetto, mi sono affidato al caso e a volte ho dovuto rinunciare a scattare.

fez fountain morocco heritage

©Filippo Poli

fez fountain morocco heritage

©Filippo Poli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La serie completa di questo progetto è composta dalle fotografie di 64 fonti, alcune ristrutturate, altre abbandonate o saccheggiate, la maggior non più utilizzate. Quelle che una volta erano punti d’incontro e socialità, oggi sono spesso ricoperti di merci e pattumiera.

Prendersi il tempo di scovarle, osservarle e fotografarle è non solo un modo per documentare questo patrimonio inesplorato, ma anche un tributo al loro valore sociale e artistico.

Visualizza la Galleria