About



Sono un fotografo specializzato nel narrare il paesaggio e lo spazio costruito, ho studiato architettura al Politecnico di Milano, all’ETSAS di Sevilla e all’UPC di Barcellona (MArch).  Dopo la laurea ho lavorato come architetto per alcuni anni e sono stato co-curatore della mostra “Post-it City, città occasionali” presentata al CCCB di Barcellona e in altre sedi internazionali. Nel frattempo, quasi inconsciamente, fotografavo edifici durante i miei viaggi di architettura.

Nel 2008 ho abbandonato la professione d’architetto e ho deciso di seguire le mie passioni: la fotografia, l’architettura e i viaggi; il risultato di questa decisione sono le fotografie che stai vedendo in questa pagina.

Lavoro su incarico per studi di architettura e aziende e sono sempre aperto a nuove collaborazioni per progetti di libri, mostre o ricerca. Porto avanti inoltre progetti personali che hanno come tema l’architettura e il paesaggio, l’ultimo è sull’architettura coloniale delle Roças di San Tomé e Príncipe.

I miei reportage sono apparsi su riviste di architettura, design e lifestyle come Wallpaper, Abitare, Mark, Architectural Record, C3, …, e sono state presentate in libri di varie case editrici come  Phaidon, Taschen, Actar e giornali come il Corriere della Sera, El País, L’Espresso, …

Nel 2018 ho preso parte alla fiera d’arte ARCO Madrid, dove ho presentato un progetto commissionatomi dalla Collezione di Fotografia Contemporanea della Fondazione Enaire per documentare gli spazi portuali di Santander.

Nel 2017 sono stato selezionato per presentare il progetto “Roças de São Tomé: un tesoro [quasi] scomparso” durante PhotoEspaña a Madrid all’interno della mostra “Infinito Interior” negli spazi dell’Instituto Cervantes. Nello stesso anno ho esposto alla Fundació Vila Casas y nel Deutsches Architekturmuseum di Francoforte.

Nel 2017 ho vinto il primo premio del concorso di fotografia organizzato dalla Fondazione Enaire (ex Aena); ho ricevuto una menzione nel Premio Europeo di Fotografia Architettonica Architekturbild, nel premio Fine Art Photography e nell’IPA prize.

Nel 2015 ho ricevuto una menzione d’onore nel premio Monochrome, nel 2014 ho vinto il terzo premio al PX3 di Parigi con un lavoro sulle case popolari del “Walden 7” di R.Bofill e una menzione d’onore per la serie “Durmitor Park”. Negli anni precedenti ho ricevuto menzioni d’onore nel premio IPA, Photography Master Cup y Philadelphia Basho Award; nel 2012 ho vinto l’ArchTriumph International Architectural Photography Award.

Ho partecipato a mostre collettive in Italia, Spagna e Stati Uniti e nel 2015 sono stato uno dei dieci fotografi italiani invitati a partecipare alla mostra “Architettura Sintattica”, una ricerca sull’architettura moderna milanese organizzata nel Padiglione d’Architettura di Expo curato da V.Sgarbi, L. Degli Esposti e M.D’Alfonso.

Nel 2014 sono stato invitato alla Biennale di Venezia per presentare un lavoro sull’architettura di Asnago Vender nella mostra “Innesti Grafting” del Padiglione Italiano curato da C. Zucchi. Nello stesso anno le mie foto della città utopica Zingonia hanno accompagnato la ricerca di AOUMM e M. Biraghi presentata a “Monditalia” curata da R. Koolhaas.

Nel 2012 la rivista del Collegio degli Architetti Lombardi mi incaricò un lavoro fotografico sul paesaggio antropizzato di questa regione che è stato pubblicato su un numero monografico.


Contatta 

See my Linkedin profile

Guarda il mio profilo LinkedIn